Muscat Ottonel

Butasi vita de vie - soi Muscat Ottonel

Butasi vita de vie – soi Muscat Ottonel

• Questa specie è stata ottenuta in Francia, nell`anno 1852, da un miscuglio di semi provenute da fecondazioni libere. A seconda delle ultime ricerche, sembra di essere il risultato della ibridazione tra le specie  Muscat de Saumur x Chasselas Dore.
• Specie con periodo medio di vegetazione (165-175 giorni) e richieste termiche ridotte, necessitando 2500-2900C bilancio termico attivo. Il vigore di crescita è medio, e la fertilità molto alta, più di 85% polloni fertili, frequentamente a 2 piani di infiorescenze. Matura molto bene il legno dei polloni, differenzia le gemme di frutto alla base della corda.   Sfiorisce nella seconda parte del mese di aprile, la maturazione dell`uva avviene presto all`inizio del mese di agosto, e la piena maturazione si realizza a  1-2 settimane dopo la specie Chasselas Dore (epoca IV-a). In autunno i fogli ingialliscono presto, quello che indica la precocità della specie.
• Resistenze biologiche : specie con buona tolleranza a gelo (-20, -22C), meno resistente a siccità, sensibile a ruggina e oidium, medio resistente alla putredine cenerina, sensibile all`attacco delle tignole dell`uva, specialmente nel sud del paese e negli areali più secchi.  Negli ultimi anni, la specie Muscat Ottonel ha provato di essere sensibile alla putredine acida delle infiorescenze dopo il legare delle fave, la malattia essendo causata da funghi del tipo Botrytis, avendo come vettori i nematodi.
• Si coltiva con buoni risultati sui terreni in pendio, con esposizioni soleggiate e sui suoli a fertilità media o ridotta, ma con umidità assicurata  (la terza parte di mezzo del pendio). I vini più fini si ottengono sui suoli scheletrici, calcarei.
• Tecnologicamente, Muscat Ottonel, nelle zone fresche è di alta qualità.
• Alla piena maturazione accumula quantità di saccari di 190 – 210 g/l, e per sopra maturazione raggiunge 250 – 270 g/l e con un alto contenuto in sostanze aromatiche.
• Nelle zone più calde, la specie ha un grande svantaggio, la mancanza di acidità  3.3 – 3.8 g/l H2SO4 e un alto contenuto in enzimi ossidasici, quello che rende i vini ottenuti leggermente predisposti alla cassazione  (brunificazione).
• Le produzioni d`uva sono variabili, a seconda dell`areale di coltura, da 7 – 8 t/ha a Lechinta, fino a 12 – 14 t/ha nella vigna Iasi.

La specie Muscat Ottonel fa parte della categoria dell`uva da vino.